Test: sono un sensitivo?

/, Esercizi e autoapprendimento/Test: sono un sensitivo?

Test: sono un sensitivo?

 

Ho capacità sensitive? Questa è una delle domande che le persone che incontro mi fanno più spesso, e magari qualche volta ve lo sarete chiesto anche voi. Per essere certi di avere capacità extrasensoriali già sviluppate dalla nascita si deve fare un test e, in seguito, affrontarne altri per capire verso quali discipline si è più portati. Durante le sedute di channeling mi capita di dare informazioni a riguardo, perché le guide possono raccontarvi dei vostri talenti, però se siete scettici o volete provare a capirlo da soli vi consiglio di provare questo test. Rispondete sinceramente alle seguenti domande e avrete già uno spunto su cui riflettere.

 

 

1.     Prendete spesso decisioni giuste e a volte riuscite a prevedere eventi futuri?

Vi succede di dare un avvertimento su un evento futuro che puntualmente si verifica, oppure seguite spesso l’intuito e sbagliate pochissime volte. Se rientrate in questa categoria di persone significa che avete già imparato ad ascoltare la vostra voce interiore e questa capacità può essere potenziata con l’esercizio.

2.     Il vostro intuito è una sapienza interiore che sembra venire dal nulla?

Ad esempio incontrate una donna incinta e siete sicuri che aspetti un maschietto. Quando ero in attesa di mio figlio ero certa che fosse un maschio ancor prima che il medico ne desse conferma. Oppure siate malati ma dovete per forza fissare un appuntamento di lavoro, così guardate l’agenda e stabilite con sicurezza una data per l’incontro, sicuri che per quel giorno sarete guariti. Magari riuscite anche a distinguere con facilità le bugie dalla verità. Tutti questi casi non sono miracoli ma il frutto della vostra sapienza interiore. È la certezza che le vostre intuizioni, pur non sapendo da dove provengono, sono esatte. Accorgersi di possederla è un segno che percepite oltre la realtà razionale.

3.     Fate sogni premonitori?

I vostri sogni si avverano, oppure grazie al vostro intuito riuscite a interpretare in modo corretto quelli degli altri. Se vi capita di comunicare con i defunti attraverso i sogni significa che anche il vostro canale medianico è aperto. Molte persone mi raccontano di incontrare i loro cari durante il sonno e mi chiedono se sia un bene. Io rispondo che non è né un bene né un male, vuol solo dire che avete un canale medianico aperto. Se avete paura potete imporvi di non incontrare i Trapassati mentre dormite. Prima di andare a letto date a voi stessi l’ordine esplicito di non farlo.

4.     Sentite la presenza di esseri spirituali: Angeli, Guide o altri Esseri di luce?

Significa che riuscite a percepire le energie spirituali e forse vi possono arrivano anche i loro messaggi: parole che appaiono nella mente sotto forma di pensieri e che sapete per certo non essere vostri. Questi incontri possono avvenire anche quando meditate, perché siete rilassati e scivolate con più facilità in stato alterato di coscienza. Anche questa capacità, se volete, può essere sviluppata con l’esercizio.
I bambini sono molto aperti alle visioni extrasensoriali. Se avete dei figli che vi dicono di vedere le fate, di avere amici invisibili o vi raccontano storie ambientate in un lontano passato, quando ancora non erano nati, vi prego di non considerarle stupidaggini. Non sgridateli e non interrompeteli, lasciate che ve ne parlino liberamente. Cresceranno con una mente aperta e, magari, in futuro potranno utilizzare queste capacità. Potete sostenerli stimolando la loro creatività con la musica, il canto, il ballo, la pittura o la recitazione; sono tutte discipline che ampliano i canali percettivi e intuitivi. Tuttavia, la psiche di un bambino è molto fragile, non bisogna fare l’errore di forzarlo a sviluppare le abilità extrasensoriali, è sufficiente che siate pazienti e non giudichiate le loro percezioni. Insegnate l’apertura mentale con la creatività, poi, una volta cresciuti, saranno in grado di gestire da soli le proprie capacità.

5.     Vedete ombre di passaggio?

Con la coda dell’occhio scorgete un’ombra passare di lato, ma quando girate la testa non c’è nessuno. Che cosa significa? Vuol dire che per un attimo, inconsapevolmente, siete entrati in uno stato alterato di coscienza e il vostro occhio fisico ha notato uno spostamento di energia.

6.     Vi basta vedere o toccare la fotografia di una persona per percepire le informazioni che la riguardano?

Si tratta di psicometria ed è di certo un altro segno delle vostre abilità sensitive.

7.     Percepite il timbro di voce di una persona soltanto guardandone la fotografia?

Nemmeno questo è un miracolo, bensì un tipo di fenomeno che fa parte della chiaroudienza.

Vedete quante conferme potete già ricevere sulle vostre capacità extrasensoriali? In ogni caso per diventare dei bravi sensitivi serve molto impegno e un allenamento costante. E prima di iniziare a lavorare con le vostre capacità, dovete capire che essere un sensitivo comporta grande responsabilità.

 

Tratto da: “Parapsicologia moderna. Sviluppo delle capacità extrasensoriali” di Slavy Gehring Korolkova

By |2020-03-18T12:11:39+00:00marzo 18th, 2020|articoli, Esercizi e autoapprendimento|Commenti disabilitati su Test: sono un sensitivo?

About the Author: