1470219073PROPRIETÀ DI OLI ESSENZIALI “Alchimia Essenziale”:

ALBERO DEL TE’ (tea tree): svolge una funzione purificatrice eliminando dall’ambiente germi ed energie negative. ll tea tree viene percepito in modo netto a livello della testa. Forte, con deciso effetto pratico sul corpo fisico e sulla sua struttura, il tea tree stimola, con predilezione, il 1° chakra. Il tea tree insegna a combattere e resistere alle asperità della vita quotidiana, rendendoci immuni da attacchi di vario tipo. Un uso costante e quotidiano di quest’essenza fortifica e rinvigorisce rendendoci veri combattenti. Elimina le energie negative create dalle decisioni errate e affrettate. Ricostruisce la forma, lo spessore e la simmetria dell’aura (soprattutto sopra la testa). Protegge dalle esterne energie distruttive.

ALLORO: Nella mitologia, l’Alloro è dedicato al sole. Era un simbolo di pace e di vittoria e ha occupato un posto di rilievo accanto alle personalità vittoriose: generali, imperatori (Giulio Cesare, Napoleone …), poeti, studiosi … Gli studenti che hanno ottenuto un diploma universitario sono sempre stati coronati di Alloro. Dà fiducia a coloro che sottovalutano le loro capacità intellettuali o che hanno difficoltà a esprimersi verbalmente. Aiuta a superare i propri limiti. Porta la forza del vincitore.Sviluppa il coraggio di affrontare un test a pieni voti.Conduce al successo. Sviluppa l’intuizione e l’ispirazione. Rafforza la capacità di concentrazione e di memoria.

AMYRIS: Un profumo legnoso, ricco e tenace vicino a quello del legno di sandalo bianco. Diffonderlo crea un’atmosfera calda e accogliente.Questo olio fornisce benessere e favorisce un clima di rilassamento e meditazione. Utile per la pace della mente.

ANICE: Nell’antichità la pianta di anice verde era considerata sacra per le sue proprietà medicamentose. Lo si usa anche per sviluppare il dono della chiaroveggenza e per predire il futuro durante vari rituali sacri.

ARANCIO: è tonificante e distensivo, aiuta ad allontanare i cattivi pensieri dalla mente riequilibrando l’armonia spirituale e donando serenità. E’ possibile abbinarlo alla camomilla o alla melissa. Energizzante e rinvigorente. Svolge un azione calmante sulle paure di varia natura e contrasta la depressione portando la persona verso uno stato d’animo gioioso, con un forte recupero delle energie perdute. Utile contro la malinconia è un olio essenziale che riporta allegria, conforta e allontana le insicurezze.

BASILICO: Stimolante sul sistema nervoso, oltre a svolgere un’azione antidepressiva, favorisce il rilassamento. L’olio essenziale di basilico è indicato in caso di affaticamento mentale; può anche essere utilizzato per contrastare l’ansia, l’insonnia, lo stress e le vertigini.

BAY: Sulle indicazione psichiche di questa sostanza è stato scritto: quando le forze motrici vengono meno e ci si chiude sempre più in sé stessi, l’olio di pimento è di grande aiuto e sostegno per ricominciare ad uscire e a riprendere contatti con la vita. Il rimedio perfetto per uno stato di depressione e di tristezza. Riscalda, calma, illumina, regola l’umore compiacente. Allevia la tensione e gli effetti della fatica.

BERGAMOTTO: Antidepressivo, in aromaterapia trova impiego nel combattere lo stress e per ridurre gli stati di agitazione, confusione, depressione e paura, riportando ottimismo e serenità. Se inalato, induce uno stato d’animo gioioso e dinamico, eliminando i blocchi psicologici. Rende capaci di dare e ricevere amore, di irradiare felicità intorno a sé e di curare gli altri.

CANNELLA: Dona l’energia, l’ottimismo, il credere nelle proprie forza, armonizza il rapporto tra uomo e donna, attiva la creatività, aiuta negli affari.

CEDARWOOD (CEDRO): Aiuta a credere in sé stessi, riprendere le forze, aumenta l’energia, è afrodisiaco. Aiuta a pulire l’energia del ambiente. Stimola l’energia psichica. Si usa anche per i rituali sui beni materiali come anche l’olio di pino. L’effetto esplicato sulla fluidificazione dei liquidi corporei e lo stimolo della circolazione fanno collocare l’olio essenziale di cedro in quelli più attivi nei confronti del 4° chakra. Il calore e il senso di protezione espresso dall’olio essenziale derivato dal legno di cedro ricorda vagamente le proprietà della cannella. L’imponenza di questo maestoso e nobile albero millenario trasmette pace, calma e soprattutto saggezza, riequilibrando possibili stati di aggressività, collera e timore. A tale scopo è particolarmente utile per persone instabili, volubili, immature e poco determinate. Bruciate il suo olio durante i rituali per avere più denaro, fortuna (in amore e negli affari) e durante il lavoro psichico.

GAROFANO: infondete il suo olio con l’elemento terra quando Venere è in fase crescente e usatelo per comunicare con il mondo degli Spiriti o per attirare benessere e ricchezza.

CANFORA: Stimolante sul sistema circolatorio, svolge un’azione tonificante, utile in caso di stanchezza, pressione bassa, astenia. Se ne consiglia l’impiego per inalazione al mattino, per una sferzata di energia. Aiuta a rinvenire in caso di svenimento o collasso e stati di shock.

CHIODI DI GAROFANO: In magia i chiodi di garofano hanno molteplici usi. Quello più conosciuto è la protezione, ma vengono utilizzati anche per allontanare le energie negative, per l’amore e la prosperità.

CIPRESSO: Usate il suo incenso durante il lavoro psichico. La sua qualità astringente, la delicatezza con cui ci indica la via e la capacità di ricomporre le energie bruciate dalle emozioni ci convincono sulla femminilità di questa pianta a predominanza yin. L’effetto rasserenante, consolatorio ma soprattutto propulsivo a livello spirituale fa di questo raffinato olio un ottimo stimolo per il 7° chakra. I cipressi indicano senza eccezione nè incertezze morfologiche il cielo, simbolo di spiritualità, il silenzio e il raccoglimento, trasmettendo la concentrazione su tutto ciò che deve essere essenziale per il raggiungimento del nostro obiettivo. Lo fanno delicatamente consigliandoci di ricomporre i nostri sentimenti sconquassati dai dolori o dalle emozioni forti. L’odore caldo e consolatorio dell’olio di cipresso stimola il nostro intelletto rendendolo selettivo e pragmatico. L’olio – scudo protegge dai vampiri energetici, sprigiona le energie stagnanti, armonizza l’aura.

CITRONELLA: La decisa influenza su tutto il sistema nervoso fa comprendere facilmente la predominanza di azione di questo olio essenziale sul 6° chakra. Un ambiente carico di questo profumo, noto per le sue proprietà antisettiche ed insetticide, crea nell’uomo uno stato di quiete e rilassamento. La protezione che l’olio essenziale di citronella ci garantisce, rispetto a potenziali disturbi recati dall’ambiente che ci circonda, permette al nostro corpo di abbassare le proprie difese trovando magicamente un senso di pace. l’ aroma di citronella sembra un “campanellino” che suonando tiene lontano gli spiriti e le energie basse. Agisce contro il malocchio. Nei tempi dei nostri nonni si usava quest’olio per metterlo sotto la porta d’entrata, si credeva che così non sarebbero mai potute entrare in casa le persone malefiche.

CORIANDOLO: Il suo aroma frizzante, speziato ma fondamentalmente rassicurante evidenzia una predominanza femminile yin. Attira l’attenzione. Il fatto di essere attivo nei confronti di problematiche digestive in generale lo fanno annoverare negli oli stimolanti del 3° chakra.Malgrado i Greci valutassero l’olio essenziale di coriandolo come un inibitore del desiderio sessuale, esso si rivela, per l’impiego pratico quotidiano, come un buon afrodisiaco e un olio stimolante. E’ nota la sua capacità di potenziare gli effetti inebrianti causati dall’assunzione di alcolici. Il coriandolo ci aiuta ad abbandonare la nostra componente razionale per lasciarci andare verso esperienze coinvolgenti. Chiunque si ritenga chiuso, iper-razionale o incapace di esprimere i propri sentimenti e sensazioni potrà essere dolcemente guidato da quest’essenza in un mondo semplice ed attraente dove le emozioni regnano sovrane.

CURCUMA: Consente di concentrare la sua energia su veri valori, aiuta a vedere il lato positivo della vita, non permette di perdere tempo con le cose banali, purifica i sistemi energetici del corpo. In Ayurveda, questo olio essenziale è associato al chakra del plesso solare Manipura. Il suo colore è giallo.

ÈLÈMI: È un olio di energia favolosa, restituisce la priorità e armonizza l’energia. Il suo profumo dolce conduce alla meditazione e   all’armonizzazione. Indicazioni: utile per lo stress e l’agitazione.

ELICRISO: In Francia viene chiamato “Immortelle”, in Italia “Semprevivo”. In tutto il mondo le varie specie di elicriso vengono utilizzate da tempi storici per usi alimentari e aromatici, medicinali, cosmetici, per rituali magici.

EUCALIPTO: facilita la concentrazione e stimola le energie più nascoste donando benessere ed armonia psico-fisica. Grazie alle sue proprietà balsamiche ed antisettiche è usato per risolvere problemi legati alle vie respiratorie. Agisce in modo assolutamente predominante sul 5° chakra dove esprime tutte le sue peculiari azioni balsamiche ed espettoranti. La caratteristica rinfrescante dell’olio essenziale di eucalipto stimola la lucidità e calma i “bollenti spiriti” al punto da essere conosciuto come un ottimo eccitante e motivante per persone pigre e svogliate. Infonde forza e coraggio, apre tutto ciò che è bloccato e statico ripristinando la gioia dell’apprendimento ed il desiderio di migliorarsi. Purifica mente, anima e corpo. Tiene lontano il male. Aumenta la concentrazione durante i rituali.

FRAGONIA: Associata con il principio femminile, questo olio di energia è in grado di ricreare condizioni di pace e di armonia con se stessi e con gli altri. Lascia stabilizzare le emozioni, ha un’aura aromatica, attraente e seducente. Da un punto di vista energetico, l’olio essenziale di Fragonia agisce sui chakra superiori del corpo: il 5 °, 6 ° e 7 ° chakra. Cioè sulla gola, tra le sopracciglia e nella parte superiore del cranio. Fragonia manifesta energia femminile mentre Kunzea è l’espressione del principio maschile. Associate tra loro rappresentano l’equilibrio perfetto come il simbolo cinese del Tao Yin e Yang. Una persona al di sopra di Yin (femminile) sarà naturalmente attratta dalla Fragonia mentre una persona “Yang” manifesterà più affinità aromatica per la Kunzea.

GELSOMINO: Afrodisiaco, se inalato, stimola la fantasia erotica e aiuta ravvivare la sensualità, le emozioni, l’amore, la compassione. Per questo motivo è indicato per la frigidità e il calo della libido. A livello psichico,stimola la dedizione all’amore e permette di elaborare sentimenti repressi, riportando pace e serenità. Allevia l’ansia di origine sessuale, dissolvendo le paure in chi ha difficoltà emozionali e blocchi inerenti la sfera della sessualità. Fa apprezzare la bellezza. E’ euforizzante: se inalato rafforza il caratterestimola la volontà, e potenzia l’autostima, rendendolo più equilibrati e sereni. Nella medicina popolare, si narra che il potere del gelsomino sia tale da estirpare invidia e gelosia alle persone che ne soffrono; ancora, secondo la tradizione, il gelsomino aiuterebbe ad assumersi le proprie responsabilità e a divenire consapevoli di come si agisce e ci si comporta. Agisce su tutto il corpo con una particolare specificità sui centri nervosi ed emozionali tanto da essere considerata un’essenza che privilegia il 7°chakra. La pregiatissima essenza di gelsomino egiziano, chiamata anche “regina della notte”, raggiunge rapidamente i meandri della nostra anima, spalancando le porte dei sentimenti. E’ un’essenza dedicata principalmente alle donne. L’euforia derivata dal suo impiego è solo un risultato indiretto di un profondo e radicato processo di trasformazione emozionale. Del suo suadente ed avvolgente profumo giovano tutti i rapporti interpersonali, ma soprattutto quelli sentimentali. La sfera sessuale ne è particolarmente influenzata. La sensazione di pienezza di sé è l’origine dello stato di grazia ottenuto dal competente impiego di questa essenza. Ne giova la personalità e l’attrazione esercitata su chi ci frequenta. Non a caso il gelsomino risulta essere la base utilizzata dai maggiori profumieri per realizzare profumi di sicuro successo.

GERANIO: Riequilibrante è usato in aromaterapia per incrementare l’immaginazione e l’intuito così da riuscire a trovare soluzioni in situazioni ingarbugliate, o difficili. Stimola la voglia e il desiderio di esprimersi e di tirare fuori quello che si sente nel profondo, aiuta a prendere coscienza e bilanciare il dare-avere. Adattissimo alle persone che non sanno cosa desiderano stimola in loro la motivazione. Attira a noi tutto ciò che è positivo.

I risultati terapeutici di quest’essenza, quasi esclusivamente incentrati nella zona del basso ventre e sugli organi genitali sottolineano una sua predilezione per il 1° chakra anche se, la sua massima energia e sinergia, si esprima sull’intestino tenue, reni e diuresi con effetti indotti sulla pelle. Quest’ultima osservazione fa propendere una maggiore attinenza con il 2° chakra.

Essenza di grande sollievo per gli spiriti affaticati, il geranio combatte il cattivo umore e la depressione (non patologica) in modo delicato e rispettoso del nostro equilibrio. La sua azione neutrale si può manifestare in modo apparentemente contraddittorio sedando e stimolando, quasi alla ricerca della risoluzione specifica del problema incontrato. Spesso, l’equilibrio conquistato grazie al suo utilizzo, ci permette di vivere meglio e più liberamente la nostra sessualità.

GINEPRO:  Il calore sprigionato da quest’essenza e la sua dipendenza dal sole, compensano ampiamente la sua tendenza astringente e riducente ed alcune modalità d’azione femminili, tanto da poterla comunque definire a predominanza yang.

Malgrado l’influenza di questa pianta sacra si esplichi bene a favore del 2° chakra, in quanto esistono molteplici qualità terapeutiche, dell’olio essenziale da essa ricavato, a favore di organi situati nella parte addominale del nostro corpo compreso lo stimolo per gli organi emuntori, non sono da sottovalutare alcune sue caratteristiche energetiche a favore del 7° chakra.

Questa essenza fin dall’antichità fu utilizzata per scopi religiosi, infatti il ginepro è una pianta atra, cioè nera. Il cipresso, possiede la capacità di segnare il limite tra il materiale e l’immateriale. Proprio per questo motivo veniva utilizzata nelle cerimonie propiziatorie e per separare i cimiteri dal mondo dei vivi, il confine che è necessario oltrepassare per poter attraverso la purificazione rinascere ad una nuova vita. Esso trova impiego nelle cerimonie propiziatorie, per amplificare la potenza magica ed in incantesimi d’amore, quale filtro afrodisiaco. Come altre piante saturnine, anche il ginepro, possiede la capacità di purificare, la nostra anima ed il nostro corpo, prima della sua rinascita. Dà forza interiore a chi ne è sprovvisto, combatte la paura e le frustrazioni nelle persone timide e poco determinate. Risveglia la libido, nelle persone stanche e poco propense alle attività in genere.

INCENSO: Il compito di quest’essenza di elevarci spiritualmente e distaccarci dal mondo materiale viene raggiunto grazie ad una alta capacità di dialogo energetico con il nostro 7° chakra.

L’incenso è l’essenza regina, per coloro che ricercano il percorso della propria anima, che hanno scelto la meditazione e la consapevolezza a discapito della loro vita materiale. Aiuta a realizzare le proprie aspirazioni spirituali, dando inoltre la capacità di comunicarle agli altri. Agisce in maniera netta contro depressione (non patologica), stati d’ansia (non patologica), angoscia. La sua capacità di stimolo sulla respirazione predispone a trovare una situazione di calma capace di avvicinarci al divino. L’incenso ci protegge da agenti esterni che potrebbero turbare il nostro equilibrio, durante lunghi periodi di meditazione nei quali il nostro corpo è indifeso.

Si usa nei rituali di iniziazioni, purificazioni, benedizioni, esorcismo. Dona la guarigione e forza mentale e spirituale. Aiuta ad entrare in contatto con Spiriti di Luce e di alte gerarchie celeste.

KUNZEA: Kunzea è l’espressione del principio maschile mentre Fragonia manifestare la energia femminile .Correlati tra loro rappresentano l’equilibrio perfetto come il simbolo cinese del Tao Yin e Yang. Una persona al di sopra di Yin (femminile) sarà naturalmente attratto Fragonia mentre una persona “Yang” manifestato più affinità per aromatico Kunzea. Porta forza e coraggio : Kunzea dal suo lato maschile recupera energia fisica, forza mentale e coraggio.

LAVANDA: apprezzato sin dal passato per il suo potere calmante, riduce l’ansia e l’agitazione, concilia il sonno ed è adatto ad ogni rituale.

Aumenta attrazione. Si usa anche nei rituali di purificazioni e guarigione. La lavanda possiede una spiccata azione sulla nostra psiche e sui problemi fisici da essa derivati, ma il vero e proprio obiettivo di questa famosissima essenza è quello di aprire il nostro cuore stimolando il 4° chakra.

Dietro all’impiego della lavanda per proteggere i corredi si cela un poco conosciuto segreto, questa versatile essenza è infatti amica delle donne aiutandole a superare tensioni ed insicurezze tipiche dei primi rapporti. La stabilizzazione della emotività ed il rafforzamento dell’ego, mantenendo la dolcezza delle origini, sono i veri obiettivi di questa essenza, capace di aprirci il cuore. La psiche, con tutte le sue debolezze e irrequietezze, ne trae assoluto beneficio riducendo lo stress, l’insonnia ed i nervosismi più diffusi. Il sonno cullato da questa essenza è di proverbiale ristoro. La lavanda è la migliore compagna dei nostri figli, aiutandoli a crescere con sicurezza e senso del rispetto.

LEMONGRASS: Anima e psiche: a livello psichico influisce sull’energia vitale e ispira voglia di vivere quando ci si sente abbacchiato e letargico. Inoltre è un buon antisettico, e un antivirale, ideale nella lampada diffusoria nei tempi di influenze. Lemongrass è un ottima fragranza per ambienti nei quali è richiesta la concentrazione.

Protegge la famiglia, amici, colleghi di lavoro dalle emozioni negative. Aiuta a dimenticare le vecchie offese e scandali, aiuta a rompere le relazioni distruttivi.

LEGNO HO: Afrodisiaco, tonico sessuale.

LEGNO SIAM: Ottimo tonico ed energizzante, questo olio è noto per la sua stimolante e afrodisiaco in uomini.

LEGNO GAIAC: fragranza esotica e sensuale

LIMONE: stimola la mente, rivitalizza e aiuta l’organismo ad attivare le difese naturali. È ideale per i rituali di guarigione e per creare un legame speciale con le forze lunari.

Calmante, sulla psiche e sul sistema nervoso l’olio essenziale di limone, se inalato aiuta in caso di disturbi d’ansia, nervosismo che provoca mal di testa o insonnia e migliora la memoria. Previene blocchi del sistema nervoso simpatico, stimola funzioni del parasimpatico. Sostiene, infonde coraggio e determinazione. Tonificante del sistema circolatorio: stimola la circolazione linfatica e venosa, rafforza i vasi sanguigni e fluidifica il sangue. Purificante.

La porta di ingresso di questa per formante essenza è simile al suo colore giallo, il 3° chakra. Tramite il plesso solare, “cuore nervoso” del nostro corpo, la riequilibrante azione del limone si estende a tutto l’organismo.

La pianta del limone, influenzata anche dal sole, ci regala un olio essenziale ricco di stimoli energetici. Diffuso nell’ambiente crea un’atmosfera frizzante, stimola la calma nei soggetti nervosi e stressati, regala energia nei soggetti stanchi ed apatici. Il limone, sia come frutto che come olio essenziale, agisce sulla nostra mente, stimolandone la tonicità e la forza vitale. Favorisce intuizioni, concentrazione e memoria grazie ad una azione di armonizzazione della nostra componente razionale e della riduzione di quella emozionale.

L’olio dei medium.

MENTA: al tempo stesso tonico e calmante, dona una piacevole sensazione di serenità e benessere. Abbinato all’olio di camomilla è un ottimo rimedio contro l’ansia e il pessimismo. Menta peperita – Antistress: se inalato, ha un effetto rinfrescante e rigenerante sulla psiche. Viene efficacemente impiegato per favorire la concentrazione durante lo studio per esami, o per migliorare il rendimento in ufficio. L’olio essenziale di menta svolge inoltre un’azione tonificante, utile in caso di affaticamento psico-fisico e problemi di tipo neurovegetativo, dovuti a stati di stress, come ansia, insonnia, depressione.  Mente verte– Stimola e rinfresca, effetto “boost” garantita in caso di stanchezza e di stress, grazie al suo odore rinfrescante troverete la vostra vitalità mentre calmate i vostri nervi.

MANDARINO: Stimola in modo evidente, con effetti indiretti su tutto il metabolismo, il 2° chakra.

Il mandarino risveglia il bambino che vive in noi. Il suo profumo caldo e gioioso ci ricorda i momenti ludici e festosi della nostra infanzia. Questa essenza ci invita al gioco, a sdrammatizzare e vivere in modo semplice e sereno guardando tutto con gli occhi dell’innocenza. Il mandarino è utile durante il periodo della gravidanza, in quanto la sua dolcezza ci armonizza. La sua diffusione nell’ambiente riporta al passato sia il nostro corpo che la nostra mente, i quali regrediscono a condizioni di equilibrio dimenticate.

MIRRA: Olio sacro delle cerimonie e rituali di guarigione e purificazione. La nota di questa forte e volatile essenza capace di inebriare la nostra mente è di testa. La mirra agisce principalmente sul nostro sistema respiratorio utilizzando il 5° chakra come cancello di entrata nel nostro corpo.

La mirra, compagna dell’incenso, con cui condivide i luoghi di nascita e le modalità di estrazione, ma soprattutto l’impiego sacro, è una grande compagna di viaggio. Infatti accompagna, durante il parto, la nascita del neonato allo stesso modo come protegge il defunto nel suo viaggio verso la vita eterna. Essa ci rende umili e devoti, predisponendoci a ricevere energia ed amore dagli altri. Aiuta a vincere la paura della morte e il dolore della separazione. Regina dei blocchi emozionali e della nostra incapacità di vivere spiritualmente, ci stimola soprattutto durante il sonno eliminando in noi tutti gli eccessi. Riduce il potere di espressione del nostro ego guidandoci verso un senso di universalità. Placa le nostre tensioni sessuali e frena le perversioni.

NEROLI: È indicato dopo fatiche mentali e tensioni psichiche, contro paura, disturbi d’ansia, depressione e calma i pensieri in momenti di confusione. Porta la pace nel cuore, l’allegria e l’ottimismo consolante. Nelle afflizioni ci aiuta ad alleviarne il peso. Ci rafforza in situazioni in cui non vediamo vie d’uscita. Esercita un’efficace azione calmante in caso di turbe emotive, nervosismo, insonnia, ipertensione, tachicardia, stress.

È associato alla purezza e forse a causa del simbolismo che deriva dai fiori bianchi anticamente veniva impiegato per confezionare la coroncina che cingeva il capo delle spose durante le nozze, che serviva a un duplice scopo: di simboleggiare la verginità e di allentare la possibile preoccupazione e paura della penetrazione che poteva provare una giovane sposa nei confronti della prima notte di nozze.

L’azione di stimolo emozionale di questa pianta si concretizza nel cuore dove è localizzato il 4° chakra.

Quest’essenza, paragonabile al “Rescue Remedy” nei fiori del Dott. Bach, ci aiuta a vincere paure, traumi, shocks e depressioni (non patologiche). Il neroli, derivato dai fiori dell’arancio, ci culla spiritualmente alla ricerca dell’equilibrio nei nostri istinti di base. Decisamente afrodisiaco, ci insegna ad amare e curare il nostro corpo, ci apre agli altri anche dopo grandi delusioni amorose. Ha la capacità di purificare tutti i nostri centri emozionali creando intorno a noi un’aura di protezione e conforto. Come aiuta chi è eccessivamente impulsivo o deluso dalla vita, allo stesso modo si prende cura degli anziani appesantiti dalla vecchiaia. In sostanza, l’olio essenziale di neroli ci guida per tutta la vita: da giovani scioglie i nostri traumi infantili, durante il periodo della pubertà ci accompagna nei primi passi della nostra sessualità aiutandoci in scelte giuste ed equilibrate, mentre durante la vecchiaia corrobora le nostre membra affaticate.

NIAOULI: Olio protettore che neutralizza le energie oscuri provenienti dal esterno. Essenza dalla forza sovrumana, il niaoulj, è utile per progredire senza traumi. Esso infatti accompagna chiunque sia eccessivamente ancorato alla routine delle proprie abitudini, armonizzandolo con i ritmi e le logiche della natura. Libera dalla schiavitù degli automatismi, delle droghe, dell’alcol e del fumo. Apre agli altri sgretolando la nostra indifferenza soprattutto quando è originata dalla paura di aprirci verso l’esterno durante il periodo della vecchiaia. Si dice che se si mette una quantità di questo’olio su un nuovo oggetto, esso non si rompe e non si perde mai.

NOCE MOSCATA:  Calmante del sistema nervoso centrale, supporta in stati ansiosi, stress, sbalzi d’umore.

Oltre a proprietà afrodisiache le venivano attribuiti effetti allucinogeni, effettivamente causati da un anfetamina, la metilenediossianfetamina, se assunta in alti dosaggi.

Mettendo olio di noce moscata sul “terzo occhio” vi porta a fare un fantastico viaggio meditativo. Protegge dalle disgrazie. Lo si usa però nelle dose minime per evitare iperstimulazione del sistema nervoso. Aiuta nel amore e per aumentare i beni materiali.

L’attività balsamica ed espettorante si concretizza del riequilibrio del 5° chakra.Se usato in grandi quantità è un potente allucinogeno. Usare un po’ del suo olio sulle tempie per stimolare la concentrazione e migliorare la memoria.

ROSEWOOD: Questo albero, il cui frutto era garanzia di fecondità, longevità, purificazione e prosperità, era sacro alla dea Atena. L’olio, elemento prezioso estratto dalle olive, placa, purifica, nutre e fornisce combustione per lampade e candelabri (portatori di luce). L’olio, è naturalmente un simbolo di prosperità e l’antica religione ebraica lo considerava benedizione divina, portatore di gioia e di fraternità.

È da sempre stato introdotto in tutte le religioni per officiare cerimonie come il battesimo, la cresima, usato nell’ordinamento dei sacerdoti e dei vescovi, nell’unzione dei malati, e per ultimo nell’estrema unzione come “viatico” per il passaggio nel mondo dell’Aldilà. L’olio consacra l’uomo a un servizio unico, straordinario e sacro: profeti, re e sacerdoti vengono unti durante le celebrazioni iniziatiche. Simbolo della forza untuosa e fertilizzante, di colore solare, l’offerta dell’olio richiama la fecondità della terra sul solco aperto. Il vomere oliato che penetra il suolo può essere così la dolcezza, improntata a una riverenza quasi sacra, del contatto con la terra, che presiede al rito di fecondazione che rappresenta l’unione dei sessi.

POMPELMO: Riequilibrante, se inalato, stimola e rivitalizza l’organismo, infondendo una nuova carica energetica. Favorisce la corretta funzionalità delle ghiandole endocrine  (soprattutto l’ipotalamo) nella produzioni di ormoni regolatori delle funzioni primarie dell’organismo, come il ciclo sonno/veglia, fame/sazietà; e di quelli che intervengono sulla stabilità del tono dell’umore.

Per questa ragione è indicato nel trattamento della fame nervosa; nei cambi di stagione, per favorire l’adattamento dell’organismo ai mutamenti climatici; per superare il jet lag; nei periodi di esaurimento nervoso, ansia o forte stress dovuto a ritmi di vita squilibrati. Questa azione regolatrice del sistema ormonale ha anche come effetto l’aumento delle difese immunitarie.

PATCHOULI: Afrodisiaco induce la ghiandola pituitaria a produrre endorfina (euforizzante) utile a chi non riesce a lasciarsi andare (frigidità) o ha un calo della libido: aumenta la concentrazione e le energie. Consigliato alle persone più mature che, a causa della loro vita sociale e vita professionale, devono controllare le loro pulsioni fisiche, e soffrono di esaurimento psico-fisico o di disturbi sessuali.

Neutralizza energia negativa. Si usa anche nei rituali per i beni materiali e affari.Stimola l’apparato uro-genitale governato dal 1° chakra.

Quest’olio essenziale, che trasporta con sé tutta la magia delle indie, ci pervade creando un’atmosfera sensuale che non da pace ai nostri sensi. O lo si ama o lo si odia. Il suo effetto afrodisiaco trae origine dall’evocazione di mondi caldi, speziati e coinvolgenti che non trovano corrispondenza nell’immaginario di tutti noi, ma solo di alcuni, che per reconditi motivi possiedono, quasi celata nell’inconscio, la sensualità di quei luoghi. Da ciò nasce la specificità del suo impiego. Tentare non nuoce! In ogni caso ci aiuta a superare i limiti generati dai nostri blocchi mentali. In forti dosi, il patchouli stimola e tonifica come il sole che lo guida aiutandoci a ridurre l’ansia mentre, in dosi ridotte, vanta un deciso effetto sedativo.

PEPE NERO: Stimola lavori mentali, aumenta concentrazione e protegge i nervi.Stimola i pensieri e azioni positivi, dona il coraggio soprattutto dinanzi il pubblico, toglie la debolezza. Afrodisiaco e protettore energetico.

PETITGRAIN: Riequilibrante del sistema nervoso, l’olio essenziale di petitgrain distende e rinfresca la mente in caso di mal di testa. Rilassa in presenza di irritabilità, nervosismo, tachicardia provocata dall’ansia, e insonnia. Ha un effetto addolcente sul cuore, allontana i pensieri negativi e tristi, la delusione. Calma gli attachi di panico e la rabbia.

PINO: dal potere rivitalizzante rasserena la mente e facilita la respirazione grazie alle sue proprietà balsamiche. La sua resina può essere usata per evocare gli spiriti o gli elementi del bosco. Infondere con l’elemento terra.

Purifica da ogni forma di attacco energetico negativo e ricatti mentali. Dona il coraggio nei momenti difficili. I suoi peculiari effetti balsamici ed espettoranti ma soprattutto la capacità di tonificare il sistema muscolare dell’apparato respiratorio fa intuire il canale energetico preferito da questa essenza, il 5° chakra.

L’azione fortificante ed anti-stress di questa robusta pianta è derivata dalla sua capacità di stimolare la corteccia surrenale con un evidente vantaggio per il nostro equilibrio fisico, ma soprattutto psichico, nella sfera sessuale. Al pari del cipresso, il pino esprime un concetto funerario ma principalmente fallico, indicandoci metaforicamente, la sua capacità di generare il senso di procreazione e ciclicità. Il pino può definirsi buon amico del maschio, in quanto ne corrobora la forza fisica aiutandolo a liberare i sensi di colpa generati dalla sua virilità, imposizione e prepotenza.

È l’albero della vita.

PALMAROSA: È un valido rimedio per il trattamento di affaticamento mentale, nervosismo e stress, grazie alla sua azione stimolante sul sistema nervoso.

RAVINTSARE: Tonico, neurotonico, energizzante potente. Indicazioni: insonnia, depressione, ansia, esaurimento nervoso.

ROSMARINO: Pur essendo caratterizzato da una discreta persistenza, il rosmarino incide in modo più marcato sul cuore dove scioglie e stimola le nostre componenti emozionali. l suo stimolo e capacità di infondere chiarezza mentale e distacco ne sottolinea la capacità di riequilibrio del “terzo occhio” definito anche 6° chakra.

Il rosmarino, con il suo aroma forte e penetrante, riesce a donarci una grande fiducia in noi stessi aiutandoci inoltre a rafforzare il nostro carattere. Vero e proprio nemico delle illusioni ci insegna a guardare lontano ed a percepire chiaramente le sfumature della vita. Un suo costante uso stimola la nostra concentrazione e memoria soprattutto durante periodi di forte pressione psicologica come tutti gli esami della vita. E’ nota fin dall’antichità la sua virtù protettiva in grado di fortificare l’aura umana.

Protegge a livello energetico, dona amore, rigiovanisce,  rafforza l’intelletto.

ROSA: ottimo per i rituali amorosi. Armonizzante, se inalato, apre e rafforza il cuore, l’olio essenziale di rosa rilassa l’anima e attiva la disposizione per tenerezza e amore, perché sviluppa la pazienza, la devozione e l’autostima. Dona gioia e scaccia i pensieri negativi, equilibrando emozioni negative provocate da collera, gelosia e stress. Equilibrante del sistema ormonale femminile.

Nell’iconografia della mistica cristiana la rosa, per la bellezza, il colore, per il mistero della sua forma, apprezzata da tempo immemorabile, indica la coppa che raccolse il sangue di Cristo o la trasformazione delle gocce di questo sangue o le ferite di Cristo stesso. A questa simbologia appartengono sia la coppa del Santo Graal sia la rosa celeste (rosa candida) della “Divina Commedia” di Dante. È ricordata anche la rosa mistica delle Litanie della Madonna.

L’azione mirata, specialmente sul piano emotivo, nei confronti del cuore, suggerisce bene come il canale energetico prediletto dalla rosa sia il 4° chakra.

La rosa damascena possiede un profondo e marcato effetto armonizzante, tanto da poter essere definita il “dottore dell’amore”. La rosa aiuta a vivere serenamente i propri sentimenti ed emozioni, con il distacco necessario a preservare il proprio equilibrio. Questo aroma diffonde concordia e pazienza creando atmosfere piene di gioia di vivere. Il suo impiego costante scioglie blocchi emotivi generati da tensioni amorose o forti delusioni. Malgrado la rosa esprima meglio le proprie virtù nei confronti del cuore, il suo equilibrio alchemico, la sua armonia, la rendono decisamente utile allo stimolo della crescita spirituale in generale ed allo sviluppo di tutti i canali energetici, i chakras.

I suoi fiori rossi vengono spesso usati negli incantesimi d’amore per stimolare la passione. Il suo olio può essere usato nella vasca da bagno prima dei rituali.

SALVIA: Agisce a livello emozionale, sulla nostra creatività permettendoci espressioni e “licenze poetiche” degne di artisti nati; infonde coraggio per realizzare progetti creativi o sostenere gli esami.

Nell’antichità, era considerata una pianta sacra. Il suo nome deriva dal latino, salvere, da cui “salvare”, perché creduta benefica per qualsiasi male.

Nel Medioevo si usava mettere qualche foglia, ricca di olio essenziale, in bocca, prima di andare a dormire, per favorire sogni divinatori o risolutivi di problemi.

Infatti, uno dei nomi con cui era definita la salvia sclarea anticamente era “occhio chiaro”. Si supponeva che rinforzasse la vista e lo sguardo interiore: che aiutava a “vedere” più chiaramente.

Gli spiccati effetti sul sistema riproduttivo e nel controllo degli istinti di base comprese le somatizzazioni derivate dal loro disequilibrio distinguono bene la salvia sclarea dalla sorella minore salvia officinale. Questa distinzione è tale da ritenere che il 1° chakra sia il canale di acquisizione energetica preferito dall’olio essenziale da essa derivato.

A differenza del luogo fisico della sua azione, il basso ventre, la salvia sclarea agisce, a livello emozionale, sulla nostra creatività permettendoci espressioni e “licenze poetiche” degne di artisti nati. Essa apre allo sconosciuto e straordinario. Ottimo supporto per superare le crisi di mezza età e la menopausa, dissolve la paura del cambiamento e dell’ignoto guidandoci con mano ferma e saggia verso una vita coerente con la realtà che ci appartiene attimo per attimo. Decisa fonte di energia e stimolo è vera nemica di paure e paranoie

SANDALO: ha proprietà calmanti e riequilibranti, una sua nota sensuale e avvolgente dona una diffusa sensazione di benessere e di vitalità.

Armonizzante, l’olio essenziale di sandalo riequilibra tutto il sistema energetica dei chakra calmando e facilitando lo sviluppo spirituale. Il suo pregio particolare consiste nel fatto che riesce a calmare il lavorio mentale che spesso distrae chi medita. Placando la parte razionale della mente, le consente di entrare negli stadi più profondi di meditazione.

Afrodisiaco trasforma l’energia sessuale elevandola sul piano spirituale. Riduce l’aggressività e gli istinti violenti, allenta l’esasperazione e libera l’energia sessuale bloccata. I disturbi sessuali legati a stati depressivi vengono spesso risolti grazie all’uso di questo olio. Esso è tuttavia più adatto a persone attive, che non a soggetti flemmatici. Sebbene sia considerato da sempre un segnale potente e preciso dell’eros maschile, l’olio essenziale di sandalo emana una forza morbida e calda che avvolge uomini e donne con uguali benefici effetti.

Agisce equilibrando la sessualità con lo spirito, promuovendo l’integrazione del sacro con il profano: per tale motivo viene impiegato nelle scuole di tantra yoga per trasformare le energie sessuali in energie spirituali. Non è dunque un afrodisiaco diretto, in quanto la sua azione è prevalentemente di tipo meditativo e rivolta verso l’interiorità: è indicato ai soggetti che vivono la sessualità in modo superficiale.

Il sandalo è un’antica pianta della cultura religiosa e cerimoniale indiana e cinese, impiegato per le esequie. Da 4000 anni  l’aroma dell’olio essenziale di sandalo è apprezzato, tanto da essere tradizionalmente usato nelle scuole di Yoga tantrico per aiutare a risvegliare il kundalini,l’energia sessuale.

L’attività su reni ed apparato uro-genitale, ma soprattutto un improbabile equilibrio tra il 1° chakra ed il 7° chakra collocano il sandalo come un’essenza di tipico stimolo del 2° chakra. Infatti, la tensione tra spiritualità e stimolo degli istinti di base, fame, sete e sesso si sublimano in gusto e sensualità, componenti caratterizzanti tipicamente il chakra indicato.

TIMO: Tonificante del sistema nervoso, se inalato, svolge un’azione stimolante e ricostituente. Risulta utile in caso di stanchezza fisica e mentale, mal di testa, astenia. Migliora la memoria e l’attività cerebrale, contrastando insonnia e depressione. Il nome della pianta deriva dal termine greco thymos, o thumòs, che significa “coraggio”. I filosofi dell’antica Roma erano soliti bere un infuso di timo prima di dedicarsi ai loro studi, in quanto credevano che tonificasse la mente e favorisse la concentrazione e la determinazione.

YLANG YLANG: sensuale ed afrodisiaco dona serenità ed autostima, allontana il dubbio e i cattivi pensieri, provoca una leggera e piacevole euforia. Conosciuto per le sue numerose proprietà, svolge un’azione calmante, ipotensiva e afrodisiaca. È un olio essenziale erotico, utile per risvegliare i sensi, in caso di frigidità, impotenza, e per chi non riesce a lasciarsi andare;allontana il dubbio, le insicurezze e i sentimenti bloccati. È di grande aiuto nella femminilità repressa perché libera la gioia, la sensualità, l’euforia e la sicurezza interna.

Il ventre, quella parte del corpo che ricorda quest’aroma, ne è anche la maggiormente influenzata. Proprio per questo si dice che questa essenza colpisca con più simpatia il 2° chakra.

Ritenuto da sempre “Il fiore dei fiori” quasi a voler sottolineare la sua delicatezza e dolcezza, lo ylang ylang vanta proprietà di sicuro interesse. Il suo aroma dolce e suadente, dalle indiscutibili proprietà afrodisiache, scioglie tensioni sia fisiche che emotive creando atmosfere dove il contatto e la comunicazione devono regnare sovrani. In realtà l’erotismo espresso da questo aroma lo rende particolarmente indicato in individui con carenza di libido e/o affetti da frigidità ed impotenza (non patologica). La sua azione euforizzante, ma allo stesso tempo calmante e rilassante, ne fa una vera essenza da collezione. Nulla meglio di un caldo bagno con dell’ylang ylang vi potrà distendere e rendere disponibili ad un incontro.

VANILLIA: L’olio essenziale, ha proprietà stimolanti ed antisettiche, antidepressivi ma è anche molto conosciuto per le sue proprietà afrodisiache. La sensualità della vaniglia ha anche una spiegazione chimica in quanto alcune molecole dell’essenza naturale sono molto affine ai feromoni umani e hanno la proprietà di legarsi chimicamente con essi, fissando e mettendo in risalto l’odore personale.

VERBENA: la sua essenza aumenta il piacere sessuale e il suo olio viene usato nei rituali amorosi infuso in acqua quando Venere è in fase crescente. La capacità di stimolo a carico del sistema nervoso, il suo effetto motivante e rinnovatore sottolineano bene come il cancello energetico preferito dalla verbena sia il 6° chakra.

Il suo aroma fresco e corroborante assomiglia all’aria profumata del mattino, tanto è il senso di rinascita ed aspettativa che riesce a generare. La verbena porta nelle nostre case e nei nostri uffici una sferzata di novità e di motivazione che stimola la nostra attività. E’ quindi particolarmente utile quando ci si sente stanchi, apatici e svogliati. La verbena infonde forza ed energia per concludere lavori interminabili e per buttarci dietro le spalle il passato. Questo pregiatissimo olio essenziale stimola la gioia e interrompe la routine dissolvendo periodi di indecisione e stagnazione.

Per le persone che hanno desiderio di trovare un senso della vita, sviluppa la creatività, attrae audacia, ripara i “buchi” energetici nell’aura, aiuta a trovare una via di uscita da qualsiasi situazione.

VETIVER:  Il Vetiver calma e infonde forza, sicurezza. Ristora in caso di stress e iperattività, sostiene la concentrazione.

Dipinge l’aura nel colore dorato, dona ispirazione, alimenta chakra, sostene nei discorsi più elevate.

ZENZERO: Tonificante sull’intero organismo. Se inalato, riequilibra le energie che non sono in armonia. Aiuta a svegliare e scaldare i sensi sopiti, migliora la concentrazione e la capacità di discernimento.

Afrodisiaco. Nella Medicina Tradizionale Cinese la radice è chiamata gan-jiang ed è considerata un efficace tonico Yang, impiegato proprio per rafforzare le energie maschili, del fuoco e della vitalità, per curare l’impotenza maschile e l’astenia.

E anche l’olio dei beni materiali.

Il bersaglio di quest’olio essenziale è senza dubbio il nostro stomaco, informato dal plesso solare, il 3° chakra.

Lo zenzero viene impiegato nella medicina ayurvedica per ravvivare il “Sacro fuoco digestivo”, Agni. In realtà l’elemento di maggiore evidenza e degno di segnalazione è il suo marcato effetto riscaldante e dinamizzante sull’intero organismo. Lo zenzero è un forte stimolante sessuale maschile. Inoltre riduce risolutamente tutte le manifestazioni yin del corpo come l’eccessiva sudorazione fredda, l’opacità della pelle, i disequilibri circolatori e digestivi. La sua azione rilassante nei confronti di chi si accinge a lunghi e faticosi viaggi è nota.

 

ELENCO DI ALTRI PIANTE E I LORO POTERI

ACACIA: i suoi fiori possono essere usati per la divinazione, per i rituali d’amore e per entrare in stato di trance.

ALOE: la sua resina e il suo succo possono essere usati durante i rituali di protezione, dopo essere stati caricati con l’energia bianco-dorata del sole. Protegge dagli incidenti.

AMARELLA: prendete i suoi fiori e caricateli con l’energia bianco-dorata del sole. Usateli in un rituale di purificazione. Protegge da malattie, incidenti e isteria.

ANETO: bruciatene le foglie o usate il suo olio per consacrare le candele prima dei rituali contro persone scomode o negative. Il suo uso fa sì che le altre persone si mostrino per quelle che sono.

ASSENZIO: bruciatelo per evocare gli spiriti dei morti o per stimolare sogni molto forti. Essendo velenoso può essere ingerito solo in piccole dosi. Fate un infuso quando Saturno è in fase crescente e la luna in fase calante.

BARDANA: bruciate il suo stelo dopo averlo riempito di energia bianco-oro del sole e dopo averlo programmato per proteggere chi vi è caro.

BENZOINO: il suo legno ed il suo balsamo possono essere usati durante le sedute spiritiche e per risolvere problemi d’amore. Spesso viene trasformato in incenso e in sacchettini profumati.

BETULLA: con il suo legno vengono fatte delle bacchette usate negli incantesimi di vendetta, infusi di energia elementare.

BORRAGINE: le sue foglie, i suoi fiori e i suoi gambi vengono usati nei rituali per attrarre denaro e successo negli affari, dopo essere stati infusi con l’elemento terra.

CALENDULA: se vi è stato rubato qualcosa dormire sopra ad un sacchettino pieno di calendola e di foglie di lauro vi farà scoprire il volto del ladro. Lo stesso metodo si usa per determinare l’infedeltà del partner. Meglio infondere la calendula con l’acqua e la quintessenza durante la luna piena.

CAMOMILLA: bevetela prima di un lavoro psichico una volta infusa con acqua e quintessenza durante la luna piena, o conservatela in un sacchettino sotto il cuscino per prevenire incubi. Per rilassare corpo e mente fate un bagno con i fiori di camomilla. concilia il sonno e, al tempo stesso, rafforza le difese naturali dello spirito aiutando ad affrontare le difficoltà della vita quotidiana.

CICUTA: usate il suo olio insieme a delle foglie di ulivo affinché nemici e persone non amate diventino vostri amici.

ERBA DEL DRAGO: la sua radice può essere infusa come tè dopo essere stata infusa con la quintessenza durante la luna piena e bevuta per indurre uno stato di trance. È un valido aiuto per la divinazione e per il lavoro psichico.

FRAGOLA: i suoi frutti, le sue foglie e il suo olio possono essere usati per gli incantesimi d’amore, dopo essere stati infusi nell’acqua mentre Venere è in fase crescente.

FRASSINO: con il suo legno si creano delle bacchette per propiziare la prosperità.

GINSENG: il suo balsamo e il suo olio sono utili strumenti per comunicare con il mondo degli Spiriti, per la divinazione, per entrare nello stato di trance e per sviluppare la creatività, dopo essere stati infusi con l’acqua e la quintessenza.

LUPPOLO: si può usare in infusione con l’acqua, come un tè, prima di un lavoro psichico o per entrare in trance.

MANDRAGORA: la sua radice ha effetti potenti in tutti gli incantesimi in cui viene utilizzata. Può essere messa in un sacchettino o in un talismano da portare al collo. Dovrebbe essere lavata nel vino e avvolta in un panno rosso o bianco che dovrebbe poi essere cambiato con la luna nuova.

MELA: il legno del suo albero o i suoi semi possono essere usati nei rituali d’amore, una volta infusi con l’acqua, quando il pianete Venere è in fase crescente.

MUSCHIO: usare il suo olio come potente afrodisiaco dopo averlo infuso con l’acqua quando Venere è in fase crescente.

NEPETA CATARIA: sorseggiare in infusione con l’acqua prima di un lavoro psichico.

SALVIA: Può essere bruciata come incenso, si può usare il suo olio o si può mettere in infusone per essere bevuta come un tè. Aiuta a rilassarsi e stimola la concentrazione.

 

RITUALISTICA

Esiste un particolare abbinamento di oli essenziali per ogni momento della nostra vita che ci permette di raggiungere con più facilità lo scopo che ci siamo prefissati. Ecco un elenco di oli essenziali utili nelle più disparate situazioni:

 

Per ottenere l’amore della persona amata:

carvi/gardenia/gelsomino/giacinto/lavanda/ narciso/neroli/palmarosa/rosa/tuberosa/vaniglia

Per ottenere l’amicizia dalle persone che ci circondano: narciso

Per riuscire nel commercio: basilico/bergamotto/patchouli/vetiver

Durante i rituali di divinazione: alloro/canfora/cedro(legno)/tuberosa

Durante i rituali di guarigione:

camomilla/cedro(legno)/chiodi di garofano/

coriandolo/eucalipto/gardenia/geranio/ginepro/lavanda/limone/maggiorana/menta/mirra/niauli/

palmarosa/ rosa/rosmarino/salvia/violetta

Per stimolare la meditazione: 

achillea/aranciopianta/basilico/benzoino/camomilla/gelsomino/incenso/salvia/salvia sclarea

Per evocare una sensazione di pace e serenità:

carvi/lavanda/narciso/rosa/ tuberosa/violetta

Per accendere la passione: cannella/gelsomino/neroli/patchouli/rosa/salvia sclarea / sandalo/ylang ylang/zenzero

Per entrare in contatto con il popolo fatato: caprifoglio/ ladano(incenso)/rosa

Per raggiungere la prosperità economica: 

bergamotto/cannella/caprifoglio/melissa/nocemoscata/patchouli/ruta/salvia/vetiver/zenzero

Per accrescere i poteri magici: anice stellato/arancio dolce/benzoino/cannella/noce moscata/vaniglia

Per proteggere gli ambienti dalle energie negative:

benzoino/lavanda/menta/prezzemolo/vetiver

Per proteggere gli animali dalle energie negative: cipresso/bay

Per proteggere qualsiasi cosa dalle energie negative:

aneto/cedro (legno)/geranio/ginepro/niauli/pepe nero/rosmarino/ sandalo/ tea tree/timo

Per proteggere se stessi dalle energie negative:

arancio (pianta)/ lime/menta/prezzemolo/vetiver

Per purificare gli ambienti: eucalipto/issopo/ ginepro/ lavanda/ limone/ menta/ pompelmo/ salvia/ tea tree

Per purificare se stessi:

alloro/aneto/arancio dolce/canfora/ lime/melissa/menta/ pompelmo/ tea tree

Per essere seducenti e fascinosi: cardamomo/melissa/cannella/arancio dolce/vaniglia/ patchouli

Per stimolare sogni profetici: camomilla/gelsomino/giacinto/salvia sclarea

Per accrescere la spiritualità: gelsomino/incenso/ issopo/maggiorana/mirra/sandalo

Per migliorare le prestazioni nello studio: carvi/ chiodi di garofano/ coriandolo/ issopo/menta/ rosmarino

Per ottenere successo: arancio dolce/ cannella/ chiodi di garofano/zenzero

ALCHIMIA ESSENZIALE SHOP

Oli essenziali e loro utilizzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*