ESERCIZIO PER VEDERE L’AURA

Sedetevi davanti al soggetto, inspirate ed espirate lentamente e rilassatevi. Portate lo sguardo oltre la persona o l’animale,dirigetelo lontano e aspettate. Forse in un primo momento vedrete una nebbia o una danza di puntini, una cortina colorata o altri effetti visivi. Tutti questi sono segnali che indicano che sta succedendo qualcosa e dovrebbero incoraggiarvi ad andare avanti fino a quando ai vostri occhi non compaiono aspetti concreti dell’aura. Può essere necessario molo tempo ma ne vale la pena. L’esercizio vi riuscirà più facilmente se collocherete la persona o l’animale davanti ad uno sfondo in tinta unita, bianco o nero. A chi volesse servirsi di altri sussidi posso dare questo consiglio: in Inghilterra esistono cosiddetti occhiali per l’aura con lenti speciali violette che servono ad addestrare gli occhi e il cervello a percepire altre frequenze luminose. Persone che si sono esercitate personalmente con questi occhiali mi hanno riferito che grazie ad essi sono riuscite almeno in parte. Usateli come utile passatempo.

MEDITAZIONE – SINTONIZZAZIONE SULL’AURA

Ora inspira ed espira lentamente e a fondo, inspira ed espira e chiudi gli occhi.
Continua ad inspirare ed espirare.
E mentre continui a respirare, pensa alle tue ginocchia, a entrambe le ginocchia. 
Ora pensa alle tue spalle, continuando a inspirare ed espirare.
Pensa al tuo plesso solare e continua a inspirare ed espirare.
Ed ora pensa al tuo cuore, continuando a inspirare ed espirare.
Adesso immagina che ad ogni inspirazione inspiri energia forte e splendete. E che espirando distribuisci questa energia al tuo corpo e alla tua coscienza… energia spendente, forte.
Senti come tutta la stanza si riempie di energia forte e splendente.
Questa energia nella stanza ha la forza di far diventare realtà i tuoi pensieri, le tue sensazioni e le tue immagini interiori, se lo desideri.
Adesso, piano piano, dì a te stesso e senti, se lo desideri:
Vorrei sentire che la mia coscienza è illimitata, libera ed eterna. Desidero sentire in che modo posso estendere la mia coscienza e la mia percezione oltre i confini del corpo, liberamente nello spazio e nel tempo. 
Desidero provare come la ma coscienza possa penetrare tutto ciò che voglio percepire: persone, animali, piante, minerali, situazioni, avvenimenti e cose.
Desidero sentire come la mia coscienza riesce a penetrare tutto ciò e a diventare un tutt’uno con esso, e come riesce a comprenderlo in questo stato di unione. 
Poso essere una sola cosa con tutto ciò che desidero capire e in tal modo lo posso comprendere.
E desidero vivere questa unione in amorevole accordo con tutto l’essere.
Ora continua ed inspirare ed espirare lentamente e a fondo.
Adesso immagina la tua coscienza che si espande e si ingrandisce.
Senti la tua coscienza gonfiarsi come un palloncino.
Sempre più grande…
Espanditi e riempi questa stanza. 
Penetra in tutto ciò che c’è in questa stanza.
Senti come tutto in questa stanza  dentro di te, fa parte di te.
Ora senti una persona a tua scelta, che vorresti percepire in questa stanza o in qualunque altro posto.
Sintonizzati su di lei e accoglila in te. Sentila, cerca di fonderti con lei.
E adesso che ti sei fuso con lei chiedile: chi sei? Voglio sentirti, conoscerti, capirti. Chi sei? Stai tranquillo, senti la sua energia e le sue energie operanti e lasciale risuonare dentro di te. 
Poi chiedile: che cosa vuoi vivere prima di andartene da questa vita? Quali sono le tue mete? E adesso immagina il modo in cui questa persona ti parla e ti racconta quali obiettivi persegue e come vuole raggiungerli. Lascia che ti descriva la qualità e lo stile di vita di cui è in cerca. Immaginatela mentre ti racconta, ascolta, senti.
E adesso chiedile: quali erano le energie dominanti della tua infanzia? Com’era il tuo stato d’animo allora?
E poi chiediti: che mani sono adatte a questa persona?
Immaginati le sue mani.
Che caratteristiche dovrebbero avere le mani adatte a lei?
Percepiscile mentre le immagini, toccale, osservale e sentile. Ti raccontano della sua essenza. 
Ora inspira ed espira lentamente e a fondo.
E poi, se lo desideri, dì ancora mentalmente a te stesso e senti: posso espandere la mia percezione, molto in là nel tempo e nello spazio. Mi posso fondere con tutto ciò che voglio. E in questa fusione posso sentirlo, sentirlo e capirlo nelle mie sensazioni. Questo perché la mia coscienza, la mia percezione e il lago delle mie sensazioni sono illimitati, liberi ed eterni.
Ora richiama in dietro la tua percezione.
Riprendi a sentire il tuo corpo, sentiti nuovamente nel tuo corpo e inspira ed espira profondamente.
Apri lentamente gli occhi.

 

Tratto da “COME APRIRE IL TERZO OCCHIO. Sviluppare sesto senso e facoltà paranormali” di Harals Wessbecher

 

L’aura: esercizio e meditazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*