LA NOSTRA FILOSOFIA ACCADEMICA2020-09-04T10:55:39+01:00

INFORMAZIONI GENERALI DEL PERCORSO BIENNALE DELL’ACCADEMIA “INTUIZIA”

C’è un mondo lì fuori che non vediamo: il mondo dell’Invisibile.

Storicamente però ci sono state alcune persone coraggiose che hanno osato togliere il velo dell’invisibile e insegnato ad altri a vedere questo mondo.

Questo compito veniva trasmesso ai cosiddetti iniziati, persone che conoscevano i misteri e che si occupavano di svelare il segreto dell’enigma a chi volesse seriamente intraprendere un percorso.

Non tutte le scuole sono uguali

C’è una grande distinzione tra chi studia la parapsicologia e chi la pratica: il nostro obiettivo è proprio quello di farvi diventare dei parapsicologi praticanti, conoscere e sperimentare più discipline possibili a partire da voi stessi.

Ma cos’è la Parapsicologia?

La parapsicologia è lo studio del paranormale, vale a dire lo studio dei fenomeni che spesso non hanno una spiegazione logica e scientifica come la telepatia, la chiaroveggenza, le apparizioni, il channeling, la medianità, la psicometria, i viaggi astrali, la levitazione, la reincarnazione, la visione a distanza, la guarigione spirituale, il lavoro con il pendolo mistico, con i simboli esoterici, la collaborazione con l’Universo ecc…

Sei aspetti principali caratterizzano la nostra Accademia:

1.Vi forniamo la teoria necessaria per l’apprendimento

Molte scuole riempiono gli allievi di teorie trasformando le lezioni in una scuola di filosofia con il rischio di terminare il percorso didattico credendo di sapere senza in realtà saper fare (tanta teoria e poca pratica).

Agli allievi dell’Accademia viene fornita la giusta quantità di teoria sufficiente per poter applicare e operare subito negli esperimenti, via via più complessi, che li porteranno a spingere le loro capacità in avanti molto velocemente. I maggiori apprendimenti non avverranno leggendo libri ma facendo esperienza diretta e pratica con gli altri studenti, in modo da comprendere profondamente come funziona, per esempio, il mondo spirituale perché è stato sperimentato con i loro occhi e hanno visto gli effetti. Durante gli esperimenti gli insegnanti supervisionano quello che succede, correggono eventuali errori e forniscono agli studenti un feedback accurato su come si è svolto l’esercizio.

2. Precisione e rigore operativo

Gli allievi che escono dall’Accademia sanno esattamente che cosa fare e perché una determinata cosa va fatta in un certo modo o non va fatta del tutto. Niente viene lasciato al caso. Gli allievi imparano come aprire il canale di comunicazione extrasensoriale e come chiuderlo, capiscono la differenza tra lavorare con le persone fisiche, i Trapassati, le Guide spirituali, le Forze personali e quelle dell’Universo e acquisiscono diverse tecniche per poter trovare la propria personale modalità di accesso alle informazioni provenienti dal mondo fisico, astrale e spirituale.

Gli studenti vengono inoltre formati sulle eventuali problematiche che un certo tipo di approccio potrebbe suscitare e su come risolverle. Imparano quali sono gli errori più comuni. Non saranno mai lasciati soli o nel dubbio di non sapere che cosa fare, nemmeno negli aspetti legati al parlare in pubblico o nel gestire gli aspetti pratici della vita professionale. Per chi frequenterà l’intero percorso accademico ci sarà un costante supporto anche fuori dal corso, per riuscire a gestire con competenza tutti gli argomenti che vengono presentanti in classe.

3. Creatività e flessibilità nell’approccio didattico

Gli esercizi e gli esperimenti di varia difficoltà a cui vengono sottoposti gli studenti, le diverse modalità in cui vengono presentate le stesse cose (usando a volte la parola, a volte i colori e i disegni, a volte i simboli, a volte i trattamenti) e anche il tipo di richieste permettono di sviluppare molto la creatività.

Dopo qualche lezione, e soprattutto dopo lo studio a casa, gli studenti scopriranno di essere molto più creativi, di saper rispondere meglio alle situazioni che capitano di volta in volta e, nella vita pratica , potranno far affidamento sugli strumenti acquisiti durante la formazione accademica. Allo stesso modo non ci fisseremo su un singolo approccio ma ne sperimenteremo davvero tanti, per cui troveremo sicuramente gli strumenti più adatti a ciascun allievo.

Gli studenti saranno continuamente portati a sfidarsi, a chiedere di più a loro stessi, a provare qualcosa di nuovo scoprendo cose che spesso non si aspettano.

4. Una maggior conoscenza di sé, negli aspetti più sottili della persona

Nelle altre scuole viene posto molto l’accento su quello che viene insegnato e trasmesso allo studente, nell’Accademia “Intuizia” invece sono gli allievi ad essere al centro di tutto. La loro sperimentazione pratica e l’interazione con gli altri alunni attraverso gli esercizi permettono loro di conoscersi più a fondo e di scoprire aspetti dei quali non sospettavano neppure l’esistenza.

Avete mai provato la sensazione che la vostra Anima vi stesse parlando, che una voce interiore vi stesse dando dei suggerimenti importanti, ma poi non li avete seguiti, finendo inevitabilmente per pentirvene? Quante volte vi sarete detti “Se solo potessi tornare indietro e fare una scelta diversa, se solo avessi ascoltato il mio intuito…” Avrebbe fatto la differenza, non è vero?

Abbiamo una parte molto intima di noi che non ascoltiamo, la nostra parte intuitiva e istintiva, la nostra vera Forza mistica, perché siamo troppo presi dai ritmi e dai bisogni della società, per cui perdiamo il contatto con questa parte di noi e viviamo scissi. Nel momento in cui riprendiamo il contatto con essa riacquistiamo una maggior serenità perché entriamo in sintonia con tutto il nostro essere, ritrovando una parte di noi che esiste da sempre ma che non abbiamo mai voluto ascoltare fino in fondo nonostante abbia sempre cercato di comunicare con noi. Sapere che possiamo fare affidamento anche su questa parte più istintiva di noi per prendere decisioni fondamentali per la nostra vita ci rende felici.

5. Sviluppo delle capacità inespresse

Tante persone vorrebbero sviluppare i loro talenti ma è difficilissimo trovare un solo percorso che ci permetta di scoprire in che cosa davvero eccelliamo e di ricevere supporto dal mondo spirituale per poter sviluppare appieno le nostre capacità inespresse.

Attraverso il percorso, costellato di tantissimi esercizi, gli studenti avranno modo di sperimentare così tanti aspetti delle loro facoltà parapsicologiche e creative che, piano piano, scopriranno cosa viene loro naturale e ciò in cui sono più forti. Infatti è importante che gli studenti si focalizzino sui loro punti forti piuttosto che perdano tempo per sviluppare aspetti in cui sono più deboli e che non li distinguono dagli altri. In questo modo le loro facoltà naturali cominciano davvero ad emergere e hanno l’opportunità di toccare con mano cosa significhi sviluppare le proprie potenzialità inespresse non solo sulla carta ma affinandole lungo tutta la durata dell’Accademia. Frequentemente i nostri studenti diventano degli specialisti in uno o più settori della Parapsicologia e possono diventare gli insegnanti della nostra Accademia dopo aver fatto il Magistrato Accademico.

6. Ultimo ma non meno importante, tanto sano divertimento e risate! Rimarrete molto sorpresi da tutto ciò che propone questo mistico e affascinante percorso!

 

Proponiamo inoltre diversi percorsi e scuole legate all’Accademia

 

 

 

Scuola/corsi di parapsicologia pratica “Enigma”

 

 

 

Scuola/corsi di parapsicologia mistica “Mysterium Aeternum”

 

 

Percorso “Extra Senso”

 

 

 

Scuola/corsi “Iside”

 

 

SLAVY GEHRING – Presidente dell’Accademia di Parapsicologia Applicata e di ricerche Psichiche “Intuizia”