feng-shui-3LA SCELTA DELL’ARREDAMENTO

– I mobili non devono ostacolare il flusso energetico. Dunque non devono mai essere troppo numerosi e creare senso di costrizione o di mancanza di spazio. D’altra parte neanche un arredamento troppo minimalista va bene. Ci vuole un giusto equilibro.

 

COLORI

– Al sud è associato il colore rosso – fuoco

– Al sudovest e al nordest il giallo – terra

– All’ovest e al nordovest il bianco – matallo

– Al nord il blu- acqua

– All’est il verde – legno

– Al sudest il marrone – legno

 

FORME E DIMENSIONI

– Le forme e le dimensioni dei singoli pezzi dell’arredamento sono fondamentali nell’accrescere o nell’indebolire l’energia delle stanze, condizionando il flusso energetico fra i diversi locali della casa. Se le forme sono equilibrate l’effetto è positivo.

 

USO DEGLI ELEMENTI PERSONALI

– L’elemento personale da privilegiare nel feng shui è quello legato all’anno di nascita, ovvero al segno zodiacale. Gli oggetti che collocate nel vostro spazio abitativo devono sempre potenziare questo elemento.

– Limitate la personalizzazione alla camera da letto se in casa con voi abitano altre persone.

 

LA PORTA D’INGRESSO

– La situazione ideale è quella che permette di personalizzare la porta di ingresso scegliendone la direzione di orientamento a voi più idonea.

– Se la casa ha più di una porta entrate da quella che è rivolta nella posizione a voi più favorevole.

– La porta deve essere protetta, anche solo in modo simbolico, o almeno da un piccolo tetto che la sovrasti.

– Deve essere di legno massiccio con rifiniture metalliche ed robusta proprio per proteggere la casa.

– Deve aprirsi verso l‘interno.

– Lo zerbino deve stare all’esterno (non all’interno) e non scriveteci sopra il vostro nome per evitare che venga sempre calpestato.

 

LA CAMERA DA LETTO

– Il letto deve dare sostegno, non deve essere né troppo grade né troppo piccolo per chi ci dorme.

– Il letto non deve avere mensole alle spalle o che lo sovrastano.

– Non avvicinate due letti singoli per fare un letto matrimoniale e non disponete due materassi singoli per creare un materasso matrimoniale perché questo crea una linea invisibile di separazione nella coppia.

– Il letto non deve fluttuare al centro della stanza ma deve avere alle spalle una solida parete, altrimenti il sonno risulta disturbato.

– I piedi non devono puntare direttamente verso la porta perché questa è la posizione della morte.

– Non bisogna lasciare specchi orientati verso il letto.

– Il letto non deve appoggiare su una parete che lo divide dal bagno, perché il Q che penetra dalla testa sarebbe turbato.

– Non si deve dormire con una finestra alle spalle.

– I letti a baldacchino sono molto apprezzati perché suggeriscono l’idea di un luogo riparato che protegge il sonno.

– Si deve evitare di tenere vicino al letto delle librerie da giorno.

– Non tenete piante e fiori i camera perché ne logorano l’energia.

– Meglio dare la preferenza a tinte pastello anziché a colori primari.

 

IN CUCINA

– Non deve mai trovarsi nel settore nordovest della casa.

– Il lavello non deve trovarsi in prossimità del piano cottura perché pone l’acqua contro il fuoco causando uno scontro tra elementi.

– Analogamente il frigo e la lavastoviglie devono essere lontani dal fornello.

– I ripiani devono essere chiusi da ante di vetro, legno o materiale plastico.

– Le cucine di colore bianco sono ottime se collocate a ovest. In questa posizione bisogna evitare il rosso come colore decorativo.

– Le cucine di colore giallo sono ottime se collocate a nordest o a sudovest. In questa posizione bisogna evitare il verde e il blu come colori decorativi.

– Le cucine situate a nord possono essere di colore blu, nero e bianco ma non gialle, beige o panna.

– Le cucine a est e a sudest beneficiano di combinazioni cromatiche dominate dal verde, ma non devono essere rosse o bianche.

– Le cucine a sud non devono essere rosse. È meglio usare rosa o beige.

– Il pavimento deve essere sempre piastrellato poiché questo dall’ottima energia alla terra. Evitate parquet, moquette e linoleum.

– La cucina dovrebbe avere una finestra.

 

NELLA ZONA PRANZO

– Le sedie e il tavolo devono essere ampi e comodi.

– Se il tavolo è rettangolare non bisogna mai far sedere nessuno in corrispondenza degli spigoli.

– Evitate la presenza di bagni che confinano con la zona pranzo. Se c’è un bagno tenete sempre la porta chiusa.

– Collocate uno specchio che rifletta il cibo sulla tavola per raddoppiare la buona sorte.

– Non mangiate in taverna o nella parte più bassa della casa.

– La zona pranzo deve essere lontana dalla porta d’ingresso. Se è vicina la prosperità tende a uscire.

– Per correggere il Qi negativo nella zona pranzo collocate una pianta in vaso davanti agli spigoli di muri e colonne; spostate il tavolo fuori da zone sovrastate da travi a vista; se la finestra si apre su una vista poco gradevole nascondetela con delle tende; proteggete la zona dai riflessi di luce intensa provenienti a ovest dal tramonto.

– Esponete le statuine delle divinità celesti FUK, LUK e SAU, acquistando le migliori che riuscite a trovare. La loro presenza, infatti, richiama l’ottima fortuna.

– È’ utile esporre anche il simbolo della longevità, ne esistono molti e potrete scegliere quello che più vi piace.

– Per attrarre l’abbondanza appendete un dipinto che simboleggi l’abbondanza di cibo, di un raccolto o un’altra immagine di ricchezza.

– Evitate immagini di animali, motivi astratti e volti insoddisfatti.

 

NEL SOGGIORNO

– Scegliete una coppia di robuste poltrone dallo schienale comodo.

– L’arredamento deve essere confortevole e privo di tratti minacciosi: comodi divani dotati di un robusto schienale e appoggiati alla parete.

– Esponete oggetti propizi e simboli di fortuna: un dipinto che ritrae gli Otto Immortali del Taoismo è estremamente propizio in questa stanza.

– Nella scelta di divani e tende si può dare libero sfogo alla creatività ma bisogna valutare con attenzione la distribuzione del Qi sulla base dei 5 elementi e dei colori ad essi associati: l’est e il sudest sono dominati dal legno (verde), il sud dal fuoco (rosso), l’ovest e il nordovest dal metallo (bianco), il sudovest e il nordest dalla terra (giallo), mentre il nord dall’acqua (blu).

– Il soggiorno collocato ad est trae vantaggio dalla presenza del legno, che vi crea buona armonia.

A questa zona si addicono anche la presenza di fiori freschi e il colore verde.

– Per il soggiorno a nord si addice un dipinto raffigurante una cascata sulla parete nord.

– Per il soggiorno a sud il colore migliore è il rosso. Non serve una presenza esagerata, ma tale da dominare appena la combinazione cromatica del locale.

 

 

Lillian Too

Feng Shui pt. III: Applicazioni