telecinesiLa telecinesi, nota anche come psicocinesi, è la capacità di spostare oggetti, lanciare sfere di energia o piegare oggetti con la mente. Secondo una teoria, le onde dell’energia magnetica create dal pensiero intenzionale sono abbastanza energetiche da tirare o spingere un oggetto.

Ma basta un minimo dubbio a impedirvi di ottenere risultati positivi. Sgombrate la mente da ogni titubanza. Siate convinti che potete farcela e così sarà!

 

Esercizio per piegare un cucchiaio

 La pratica di piegare i cucchiai sali alla ribalta quando, negli anni Settanta, Uri Geller, un israeliano che praticava telecinesi, si ebbi in televisione davanti a tutto il mondo.

Anche voi potete piegare un cucchiaio senza usare altra forza se non il potere della mente. La chiave per riuscirci è non costringere il cucchiaio a piegarsi. Limitatevi a consentire checiò accada: date i permesso al cucchiaio di piegarsi.

 

1. Prendete un cucchiaio o una forchetta. Tenetelo con entrambi le mani.

2. Chiudete gli occhi. Rilassatevi.

3. Svuotate la mente. Concentratevi sull’oggetto che è davanti a voi.

4. Strofinate delicatamente le dita sull’oggetto. Mentre lo fate sentite l’essenza dell’oggetto: immaginate di poter sentire attraverso la superficie il suo livello energetico, cioè degli atomi che lo compongono.

5. Consentite alla vostra energia di mescolarsi all’energia dell’oggetto. Quando raggiungerete questo punto, l’oggetto comincerà a piegarsi.

 

Esercizio per muovere la bussola

Per effettuare questo esercizio comprate una bussola economica. Appena sarete riusciti a farla muovere, la sua struttura energetica sarà permanentemente alterata e non potete più usarla come bussola!

 

1. Mettere una bussola su una superficie piana davanti a voi.

2. Rilassatevi ed entrate nello stato alfa.

3. Posizionate una delle vostre mani a un paio di centimetri sopra la bussola.

4. Immaginate che la vostra energia e l’energia della bussola si fondano.

5. Concentratevi per muovere l’ago della bussola in senso orario.

Esercizi: la pratica della telecinesi